ciaspole-minatori0.jpg
Sulla via dei Minatori
ciaspole-minatori2.jpg
Lombardia

La via dei Minatori

A cura di Walter Agliati, autore di http://dislivellozero.blogspot.it/

Il passo della Manina è uno splendido balcone naturale a 360° sulle principali vette delle Alpi Orobie. Vi propongo di raggiungerlo con una facile escursione, fattibile anche con le ciaspole, con partenza da Nona, frazione di Vilminore di Scalve

Per raggiungere il punto di partenza bisogna recarsi in Val di Scalve. Nona è la frazione più alta di Vilminore di Scalve (1341 mslm) e si trova sullo storico percorso commerciale che univa la Val di Scalve con l'Alta Valle Seriana.

La via dei minatori
Si parcheggia l'auto nel piccolo parcheggio a pettine posto dietro la chiesa, per poi imboccare via Manina e, dopo un centinaio di metri, prendere a destra il sentiero CAI n. 408, che ci porterà fino alla meta. E' questa la vecchia via utilizzata dai minatori che lavoravano, fino all'inizio degli anni '70, nelle miniere di ferro poste intorno a quota 1700 mslm.
Il tracciato ci porta, con pendenza costante, ad uscire dal bosco, per arrivare alla zona delle ex baracche dei minatori (1637 mslm) ove ora è presente il rifugio Case Rosse, gestito dal gruppo alpinistico della Celadina.

Siamo in campo aperto ed il panorama diventa via via più grandioso, per raggiungere il suo apice al passo della Manina (1799 mslm) ed alla successiva chiesetta (1821 mslm).
A tutto tondo, è possibile ammirare le montagne più imponenti della bergamasca: girandosi verso la val di Scalve, si possono facilmente riconoscere la Presolana, il Pizzo Camino, il Pizzo di Petto ed il Barbarossa. Di fronte dominano le vette over 3000: il Pizzo di Coca, il Redorta ed il poco più basso (ma incredibilmente elegante) Diavolo di Tenda. Da un lato si impongono alla vista il Recastello, il Tre Confini ed il Monte Gleno; dall'altro, invece, si erge il Vigna Soliva, incombente sugli impianti sciistici di Lizzola.

Clicca per aprire la traccia, ricavata utilizzando la mappa tratta dalla tavola 03 della  Carta Turistica-Escursionistica della Provincia di Bergamo (che si ringrazia per la concessione).

Note tecniche riassuntive:
Partenza: Nona, parcheggio dietro la chiesa (1341 mslm).
Dislivello: circa 500 m.
Durata: Poco più di un'ora e mezza per la sola salita.
Altre note: A otto chilometri da Nona, nella frazione Vilmaggiore, troverete la Latteria Sociale Montana di Scalve, una cooperativa agricola che raggruppa una ventina di allevatori della valle. Nel loro negozio è presente un'esplosione di sapori caseari, che vanno dalla formaggella allo stracchino, dallo yogurt al quadrel (formaggio da fondere sulla piastra). Documentatevi sul loro sito: www.latteriasocialediscalve.it
Cartografia: Carta escursionistica della Provincia di Bergamo-tavola 03


SUL WEB
E per quando la neve si scioglie.. su www.cicloweb.net trovi tante opportunità per camminare d'estate e pedalare tra sentieri, strade e piste ciclabili.
La Bergamasca si raggiunge cliccando questi link (aprono una nuova finestra del tuo browser):
- pedalate nella Bergamasca;
- guida turistica alle Orobie

Condividi su  -