ciaspole-viso00.jpg
Case di Viso, un nucleo di antiche baite attorno al torrente Arcanello (scorri la gallery!)
ciaspole-viso02.jpg
Si parte da Pezzo
ciaspole-viso05d.jpg
Ideale anche per i più piccoli
ciaspole-viso06.jpg
Meglio salire lungo traccia nel bosco
ciaspole-viso06b.jpg
Itinerario molto frequentato
ciaspole-viso06c.jpg
Baite lungo la salita
ciaspole-viso06d.JPG
La valle è dominata da severe pareti rocciose verso nord est
ciaspole-viso06e.jpg
Con ciaspole e slittino, per grandi e piccini
ciaspole-viso07.jpg
Tanta neve nel gennaio 2021
ciaspole-viso08.jpg
Qualche baita anche lungo il sentiero "alto"
ciaspole-viso08a.jpg
Divertimento in neve fresca
ciaspole-viso09.jpg
In vista delle case di Viso
ciaspole-viso11.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso12.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso13.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso14.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso15.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso17.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso18.jpg
Una baita del 1793, ristrutturata. Edilizia di antica origine
ciaspole-viso19.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso19b.jpg
Case di Viso
ciaspole-viso20.jpg
Case di Viso
Lombardia

Case di Viso

IN BREVE
Partenza: Pezzo, 1550 mslm (parcheggio in corrispondenza di un tornante entrando in paese, a breve distanza da un campetto).
Arrivo: Case di Viso, 1760 mslm, o le panoramiche creste a breve distanza, a circa 1800 metri di quota
Tempo di percorrenza: meno di un'ora in salita, circa 35' in discesa
Difficoltà e pericoli: sostanzialmente nessuno restando sulle tracce principali, sulla destra orografica.
Ideale con i bambini: breve e soleggiata, infinite opportunità per divertirsi una volta raggiunta la meta. Si può scendere con lo slittino senza particolari pericoli: da considerare, però, l'assenza di un rifugio aperto.

Case di Viso è una destinazione incantevole quanto facile da raggiungere, ciaspolata ideale per chi è meno allenato o esperto: oltre a quanto descritto in questa pagina, sono possibili altre varianti per portarsi alla meta nonché estensioni della ciaspolata verso destinazioni più elevate ed ambiziose.
La salita classica parte da Pezzo, frazione di Ponte di Legno a breve distanza dalla strada verso il passo Gavia: si risale la parte alta del paese camminando su asfalto.
In circa dieci minuti si raggiungono le ultime case ed il punto dove la strada non viene più sgomberata dalla neve: spesso, però, la neve viene "piallata" da un gatto delle nevi che rende la passeggiata accessibile anche a chi non calza le ciaspole. Si prosegue senza possibilità di errore verso monte.
Per rendere più vivace la facile escursione si può, in prossimità delle indicazioni per il parcheggio Pirlì, prendere la più esile traccia sulla sinistra (indicazioni per Case di Viso) che anziché proseguire lungo la larga stradina (d'estate percorsa anche da auto e navette) prende quota con più decisione, ricalcando il sentiero estivo ed addentrandosi in un rado boschetto di conifere. Questa variante, oltre ad essere più divertente, regala anche scorci più suggestivi sulle tante baite che compongono la località Case di Viso, raccolte attorno al torrente Arcanello. Seguendo questa variante, poi, i più abituati a camminare con le ciaspole non resisteranno alla tentazione di buttarsi in discesa affrontando un invitante pendio di neve fresca. E volendo si potrà risalire e scendere nuovamente per godere svarite volte della neve più polverosa! Chi sceglie di salire senza ciaspole non potrà godere di questa opportunità!

Oltre Case di Viso si può salire fino ad un'area pic-nic estiva (indicazioni), distante circa mezz'ora, per guadagnare un panorama ancora più ampio. Vale la pena prendersi tutto il tempo e passeggiare tra le tante baite, alcune secolari pur se perfettamente ristrutturate, e contemplare il panorama sulle alte vette che chiudono la vallata: a nord, il Corno dei Tre Signori raggiunge i 3360 metri di altezza mentre più verso est spiccano le punte di Albiolo, Montozzo ed Ercavallo, rilievi più elevati di una imponente cresta montuosa. La valle di Viso, oggi così placida e rilassante, ha un passato recente particolarmente cruento: i Nazisti fecero qui una feroce rappresaglia a memoria della quale fu eretta una Cappella.

Clicca per aprire la mappa Kompass, da usare esclusivamente come riferimento. I percorsi invernali differiscono spesso da quelli estivi e vanno adattati alle condizioni oggettive (le mappe Kompass abitualmente indicano in azzurro la traccia invernale).

SUL WEB
E per quando la neve si scioglie.. su www.cicloweb.net trovi tante opportunità per camminare d'estate e pedalare tra sentieri, strade e piste ciclabili.
La val Camonica ed i suoi dintorni si raggiungono cliccando questi link (aprono una nuova finestra del tuo browser):
- pedalate in val Camonica;
- informazioni turistiche sulla val Camonica;
- trekking in val Camonica

Condividi su  -