ciaspole-grevasalvas2.jpg
Il piccolo abitato di Grevasalvas e sullo sfondo il lago di Sils. Si condivide la traccia con uno dei tanti scialpinisti (scorri la gallery!)
ciaspole-grevasalvas3.jpg
Le baite di Grevasalvas al cospetto del Piz Lagrev
Oltre Confine

Svizzera: Grevasalvas

IN BREVE
Partenza: Lej da Segl (Maloja), 1797 mslm
Arrivo: Piz Grevasalvas, 2932 mslm
Difficoltà e pericoli: banale fino all'abitato di Grevasalvas.  Oltre, invece, richiede ottime capacità di valutazioni locali del pericolo valanghe oltre a allenamento e tecnica.
Tempi di percorrenza indicativi: 3h per raggiungere la vetta. Meno di un'ora per una rilassante digressione dalle rive del lago al villaggio di Grevasalvas.
Per i bambini può risultare incantevole il villaggio di Grevasalvas, possibile ambientazione delle storie di Heidi. Mancano, però, punti di appoggio e si impongono un pranzo al sacco o un rientro sulle rive del lago.

Il Piz Grevasalvas, alto poco meno di tremila metri, non è un obiettivo alla portata di tutti. E’ una cima impegnativa: conquistarla richiede un’ascesa lunga e non priva di tratti ostici dove, peraltro, è fondamentale saper valutare con estrema competenza la condizione della neve.
Chi è meno allenato ed esperto, però, può arrivare a godere uno spettacolare panorama dall’abitato di Grevasalvas, poco a monte del lej da Segl ed alle falde occidentali del Piz Lagrev. Questo fiabesco abitato si raggiunge in pochi minuti, percorrendo una forestale che prende rapidamente quota nel bosco. Salendo solo pochi metri oltre il villaggio si gode di una vista indimenticabile: le poche case ricoperte di neve, i morbidi pendii, il lago ghiacciato e le cime che chiudono la vallata a sud.
Oltre il villaggio si prosegue su pendii anche ripidi fino al Plaun Grande, a 2325 metri di quota. Un traverso abbastanza insidioso supera un dossone fino al Lej Nair oltre il quale si affronta un canale che porta alla base della vetta. Lungo la spalla nord della cresta si raggiunge la panoramica vetta, aprendo orizzonti sterminati a 360 gradi.

SUI LIBRI
Questo percorso è uno dei trentatrè itinerari più belli delle Alpi proposti dal libro "Ciaspole! L'inverno in neve fresca", disponibile cliccando sul sito www.vividolomiti.it oppure in libreria. Non solo foto ed itinerari ma anche la possibilità di dialogare con l'autore per dettagli e curiosità sui percorsi proposti.


SUL WEB
E per quando la neve si scioglie.. su www.cicloweb.net trovi tante opportunità per camminare d'estate e pedalare tra sentieri, strade e piste ciclabili.
Qualche link nelle valli lombarde a due passi dall'Engadina:
- pedalate in Valchiavenna;
- pedalate in Valtellina e nel resto della Lombardia;
- guida alla Valchiavenna;
- guide alla Valtellina ed al resto della Lombardia;
- camminate in Valchiavenna

Condividi su  -