Itinerario del giorno

Grotta dei Pagani
Lombardia

Grotta dei Pagani

formazioni di ghiaccio, al cospetto della Presolana

IN BREVE
Partenza: albergo Spampatti, 1210 mslm
Arrivo: baita Cassinelli, a 1522 mslm, oppure Grotta dei Pagani a 2200 mslm
Difficoltà e pericoli: nessuno fino a baita Cassinelli. Oltre c'è da valutare la condizione della neve e la stabilità dei pendii più ripidi.
Tempi di percorrenza: meno di un'ora per Baita Cassinelli. Un paio d'ore da Baita Cassinelli fino alla Grotta dei Pagani.

La Presolana è il simbolo delle Orobie, è la montagna più amata dagli escursionisti bergamaschi. Alle sue pendici si apre la curiosa grotta dei Pagani: qui, dove pare si siano rifugiati i Barbari alcuni secoli fa, durante l'inverno si possono ammirare sorprendenti stalattiti e stalagmiti, giochi di ghiaccio davvero particolari!.
La ciaspolata inizia nei pressi dell'Albergo Spampatti (1210 mslm), poco prima del passo della Presolana, davanti agli impianti di risalita.
Si segue la traccia 319 e si ciaspola su una forestale quasi pianeggiante. Poco prima di una baita si gira a destra e si risale (paralleli...

Continua a leggere...

Ultima News

Ciaspole ed arte
News

Ciaspole ed arte

Negli Stati Uniti, un artista realizza le sue opere sulla sabbia e sulla neve (usando le ciaspole!)

Date un'occhiata a questo profilo Instagram https://www.instagram.com/simonbeck_snowart/ o alla versione Facebook https://www.facebook.com/snowart8848/

Sono le opere di Simon Beck, un artista che - usando le racchette da neve - realizza straordinari disegni di grande impatto scenico.

Un modo originale di utilizzare il nostro strumento preferito!

... Continua a leggere...

Dal Blog

Ciaspolata ambiziosa 2/2020
Blog

Ciaspolata ambiziosa 2/2020

Spitzhorli: ciaspolata davvero impegnativa, ma che panorami!

La ciaspolata "ambiziosa" di oggi si svolge in terra elvetica: obiettivo la vetta dello Spitzhörli, a 2727 metri di quota - qui il link al percorso (clicca).

Perchè porsi questo obiettivo? La ciaspolata parte in un ambiente grandioso facilmente raggiungibile (passo Sempione è circondato da vette affascinanti e soprattutto all'alba ed al tramonto i colori sono unici) e vi si immerge progressivamente. L'arrivo, in vetta, regala un panorama sontuoso su tanti Quattromila e svariate cime svizzere.

Quando? Per godere al meglio di questa ciaspolata sono richieste neve assestata e sicura (come sempre), assenza di nebbia e vento. Condizioni non frequenti, al passo Sempione, ma da considerare perché altrimenti si presentano problemi di orientamento (in caso di nebbia) o il rischio di non godersi la giornata (il vento e la quota possono rendere davvero gelida l'escursione!)

Un lungo traverso sotto il Tochuhorn richiede capacità di valutare la situazione della neve e piede fermo.

I dettagli de...

Continua a leggere...