Itinerario del giorno

Plan e Movlina
Trentino

Plan e Movlina

alpeggi in quota, fino a mille metri sopra Pinzolo

IN BREVE
Partenza: Massimeno, 860 mslm
Arrivo: malga Plan, 1588 mslm, o malga Movlina, 1786 mslm (malghe chiuse in inverno)
Difficoltà e pericoli: percorso sicuro salvo situazioni eccezionali. Attenzione alla discesa del pendio sotto malga Plan. 
Tempo di percorrenza: meno di un'ora per la base dei prati di malga Plan, una mezz'ora ulteriore per salire alla malga e poi circa quarantacinque minuti per malga Movlina.

La ciaspolata verso malga Plan e malga Movlina prende le mosse dalla fontana poco sopra la piazza centrale di Massimeno (861 mslm), piccolo comune della val Rendena: è uno dei comuni meno popolosi d'Italia.
Seguendo sempre il segnavia 354, si sale lungo una strada forestale con pendenze regolari, all'ombra dei boschi di abeti che ammantano queste montagne. I panorami si ampliano man mano che si prende quota: lo sguardo spazia sulle cime che chiudono ad ovest la val Rendena e sulla vallata stessa.
Giunti ai piedi dei prati della malga Plan il proseguimento dipende dalla...

Continua a leggere...

Ultima News

Book of the Alps
News

Book of the Alps

una recensione del primo libro edito da Marmota, casa editrice tedesca

Marmota è un nome noto a chi frequenta i social: infatti, se Instagram "si accorge" che l'utente è interessato alla montagna ed agli sport alpini non esita a proporre le sponsorizzate di questa società tedesca.

Mappe tematiche, stampe, calendari ed ora un libro. Disponibile in inglese e tedesco Book of the Alps è il primo libro a cura di Marmota ed è focalizzato sulla principale catena montuosa europea, le Alpi appunto.

Quasi trecento pagine con più di mille tra grafici, illustrazioni e cartine divise in sette aree tematiche. Formato da piccola enciclopedia con copertina rigida e rilegatura di qualità.

Ma apriamo questo Book of the Alps!

Si parte, ovviamente, dalla geografia, una prima necessaria fotografia per inquadrare la catena ma anche una storia da raccontare visto che, come è evidente in particolare nell'ultimo periodo, l'ambiente naturale è un sistema in perenne divenire. Passi e vette, laghi e fiumi, dunque, da ovest ad est.
Un territorio sono anche i suoi abitanti e...

Continua a leggere...

Dal Blog

Birra, il trait d'union tra Boemia e val di Ledro
Blog

Birra, il trait d'union tra Boemia e val di Ledro

un curioso legame che affonda le radici negli anni più bui della storia ledrense

Per un'eventuale rubrica... "lo sapevate che"... vi raccontiamo il curioso rapporto tra la val di Ledro e la birra chiara, un rapporto che unisce quest'angolo di Trentino alla Boemia, una regione dell'odierna Repubblica Ceca ed un tempo parte dell'Impero Austro-Ungarico.

La val di Ledro, valle "sospesa" tra il bacino del Chiese ed il lago di Garda, ha una storia non indifferente. Sono di notevole interesse i ritrovamenti di epoca preistorica, su tutto le palafitte. Millenni più tardi, tra queste montagne Giuseppe Garibaldi pronunciò il celebro "obbedisco" con cui rinunciava a nuove iniziative contro l'Austria-Ungheria.

E proprio a breve distanza dalla valle, sui crinali e sulle vette, correva il fronte della Grande Guerra.
Proprio per questa prossimità, gran parte della popolazione venne evacuata in Boemia e durante questo "esilio" le donne impararono a fare la birra in casa mantenendo, una volta rientrate in valle, questa abilità.
Per la birra viene utilizzato il luppolo selvatico...

Continua a leggere...