000 - In discesa verso passo Eira-min.jpg
In discesa dal Crap de la Parè (scorri la gallery!)
529b - Snowboard sulle pendici del Crapena-min.jpg
Salita con le ciaspole, discesa in snowboard
552 - Cima del Fopèl-min.jpg
Fopél sullo sfondo
578b - Salendo al Crap de la Parè-min.jpg
Salendo, Livigno sullo sfondo
582b - Salendo al Crap de la Parè-min.jpg
Grandi orizzonti in alta quota
587 - Salendo al Crap de la Parè-min.jpg
Si passa anche da larghe piste battute
595 - Crap de la Parè e Fopél sullo sfondo-min.jpg
Fopél sullo sfondo, ultimi passaggi prima della cresta sommitale
601 - Sulla cresta del Crap de la Parè-min.jpg
In vista della vetta
608b - Livigno-min.jpg
Vista su Livigno
614 - Sulla cresta verso Crap de la Parè-min.jpg
Cresta sommitale e Fopél sullo sfondo
616 - Sulla cresta verso Crap de la Parè, tornando-min.jpg
Tra Crapena e Crap de la Parè, in cresta
622 - Sulla cresta verso Crap de la Parè, tornando-min.jpg
Sulla cresta sommitale
662 - Scialpinisti in risalita, Fopél sullo sfondo-min.jpg
Numerosi anche gli scialpinisti
671 - In discesa verso passo Eira-min.jpg
Discesa a passo d'Eira
685 - Passeggiando per Livigno-min.jpg
Il Crap de la Parè si vede anche dal centro di Livigno!
Lombardia

Crap de la Parè

IN BREVE
Partenza
: Passo d'Eira, 2214 mslm
Arrivo: Crap de la Parè, 2393 mslm
Difficoltà e pericoli: itinerario generalmente ritenuto sicuro. Attenzione sulla cresta finale e in caso di abbondanti nevicate evitare i pendii più ripidi (ai piedi del monte Crapena, 2430 mslm) oppure rinunciare del tutto. Attenzione in caso di nebbia o nuvole basse.
Tempo di percorrenza: un'oretta per salire, poco meno per scendere.
Fatte salve l'altitudine e le temperature, fattibile anche con i bambini visti il soleggiamento e la brevità della ciaspolata. Si può giocare in neve fresca in più punti e ci sono tante occasioni per impratichirsi.

E' l'abbondanza di tracce che, paradossalmente, può "far perdere l'orientamento" quando si intraprende la breve ciaspolata, tutto sommato anche facile, verso il Crap de la Parè. Importante è visualizzare l'obiettivo e non confonderlo con il monte Crapena che risulta alto 2430 metri e, più ad est, può essere una variante della ciaspolata verso il Crap de la Parè.
Si parte dal passo d'Eira e si seguono le indicazioni estive che guidano in risalita lungo un'ampia pista battuta, anche dalla motoslitte. E' importante seguire la palinatura verde e gialla che consente di affrontare i pendii spostandosi in direzione nord-ovest. Aiutano nell'orientamento anche numerose croci in legno. Si ciaspola in campo aperto, tra morbidi pendii, e l'orientamento è comunque facilitato.
Raggiunta la cresta sommitale si procede speditamente verso ovest fino alla meta. In alternativa, verso est la più breve, ma anche più ripida, salita al monte Crapena, come detto sopra.
La discesa avviene per la via di salita con numerose possibilità di divertenti tagli sempre se e solo se la neve lo consente.
Vastissimo il panorama su Livigno, sul suo lago, sulle vette che chiudono la zona in ogni direzione: spicca, per fascino, il Fopél.

Clicca per aprire la mappa Kompass, da usare esclusivamente come riferimento. I percorsi invernali differiscono spesso da quelli estivi e vanno adattati alle condizioni oggettive (le mappe Kompass abitualmente indicano in azzurro la traccia invernale).

Su www.ciaspole.net anche due facili ciaspolate preparate dalle guide di Livigno:
- percorso Tea dal Brun (pdf)
- percorso Mine (pdf)
 

Livigno, quando non c'è laneve, si può scoprire con la bicicletta o a piedi. Ecco le pagine di www.cicloweb.net dedicate al piccolo Tibet nel cuore delle Alpi lombarde.
- in bicicletta e mountain bike a Livigno
- trekking ed escursioni nei dintorni di Livigno
- guida a Livigno

Condividi su  -