ciaspole-duron7-min.jpg

Ciaspolate in val di Fassa

State meditando di andare in val di Fassa e volete ciaspolare? Con questo post cerchiamo di riassumere le più belle ciaspolate da fare in Val di Fassa
Che soggiorniate a Moena o a Pozza, a Pera o Campitello o Canazei, le opportunità per divertirsi con le ciaspole in val di Fassa sono molteplici e accontentano sia chi vuole faticare poco sia chi, invece, cerca obiettivi ambiziosi.

Partiamo dai dintorni di Canazei: la ciaspolata più interessante è sicuramente quella che porta in val Contrin. Con le ciaspole si parte da Alba di Canazei e ci si immerge nella quiete più totale, lontani da impianti e piste. Non ci sono punti di appoggio: i rifugi sono chiusi, bisogna pensare ad un pranzo al sacco. Si può arrivare anche oltre il rifugio Contrin avendo però cura di valutare attentamente le condizioni nivo-meteo.
Se volete saperne di più, visitate la pagina dedicata alla ciaspolata in val Contrinwww.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-contrin.htm

Scendiamo a Campitello. Da qui parte una delle ciaspolate più interessanti da fare in val di Fassa. Si tratta dell'escursione in val Duron: lunga, impegnativa ma foriera di grandi soddisfazioni. Con il supporto di due rifugi aperti anche in inverno, il Micheluzzi e la Baita Lino Brach.
E' una ciaspolata davvero completa. Si parte con una ripida risalita su traccia battuta dai dintorni di Campitello fino ai due rifugi. Poi si ciaspola in piano per quasi un'ora fino a portarsi ai piedi dello strappo che porta fino a passo Duron, circondato da incantevoli dossi innevati. E poi le ultime fatiche fino al rifugio Alpe di Tires (chiuso in inverno), ai piedi dei Denti di Terrarossa.
I dettagli visitando questa pagina: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-duron.htm

Proseguendo verso valle, si arriva a Pera nei cui dintorni si apre la valle di Vajolet. E' possibile salire senza troppe difficoltà (ma con un po' di fatica, vista la lunghezza) fino alla conca del Gardeccia dove si trovano un paio di rifugi aperti e, in condizioni di sicurezza, anche oltre: fino ai rifugi Preuss e Vajolet (chiusi in inverno) o addirittura fino al rifugio Passo Principe, aperto solo in primavera quando le condizioni della neve lo rendono sicuro.
Per la ciaspolata in val di Vajolet clicca qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-vajolet.htm 

A valle di Pera si trova Pozza di Fassa (che con Vigo di Fassa forma il neonato comune di San Giovanni di Fassa). Qui si possono immaginare due ciaspolate. Entrambe prevedono il passaggio da malga Crocifisso, in val San Nicolò.
La prima ciaspolata, facile, si conclude a Baita Ciampiè (aperta in inverno), la seconda invece prevede la risalita della val Monzoni, impegnativa, e - a seconda delle condizioni e della preparazione può chiudersi a Malga Monzoni (aperta in inverno), al rifugio Vallaccia (aperto in inverno) o addirittura in vetta a Cima Undici, un obiettivo davvero ambizioso.
Di queste due ciaspolate a Pozza di Fassa parliamo qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-monzoni.htm (rifugio Vallaccia e Cima Undici)  e qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-ciampie.htm (baita Ciampiè).

Da Moena, infine, si ha accesso stradale ai passi San Pellegrino e Costalunga.

Dal passo San Pellegrino parte la ciaspolata verso il rifugio Fuciade (straordinariamente panoramica ma banale, nemmeno una sgambata - rifugio aperto in inverno) e il suo impegnativo proseguimento verso la Forca Rossa (per esperti, i dettagli qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-forcarossa.htm). 
Dal passo Costalunga, invece, si può mettere nel mirino il rifugio Roda di Vael che si raggiunge con una ciaspolata non difficile fisicamente ma ostica perché molto legata alle situazioni della neve. La ciaspolata al rifugio Roda di Vael (chiuso in inverno) è raccontata qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-rodadivael.htm

Se state andando a ciaspolare in val di Fassa, speriamo di avervi lasciato qualche bella idea!

PS: se vi fermate più a lungo, dalla val di Fassa si possono raggiungere i passi Rolle e Valles (da Predazzo, ultimo paese della val di Fiemme) dove si aprono nuove opportunità per ciaspolare tra le Dolomiti! E lo stesso vale per i dintorni di passo Costalunga!

  12/01/2023

Condividi su  -

in collaborazione con