078 - Al lago Nambino-min.jpg

A Nambino con i bambini

Con l'avvio della nuova stagione invernale, torna anche l'appuntamento con le ciaspolate da fare con i bambini.

Ciaspolare con i bambini è un ottimo modo per far ... "assaggiare" ai più piccoli l'emozione della montagna in inverno. Lontani dal caos delle piste, si può godere appieno del fascino della stagione bianca.

I bambini, però, non sono adulti in miniatura: hanno gusti ed esigenze ben diverse e pertanto è importante cercare di offrire qualcosa che li faccia "innamorare" della montagna a modo loro.
Difficilmente capiranno la sontuosità di un paesaggio o la maestosità di una vetta: potranno però cogliere il divertimento di giocare in neve fresca, la bellezza di uno strumento che consente di camminare senza affondare, il mistero di un luogo fiabesco, la possibilità di scendere in slittino.

Sul sito www.ciaspole.net i percorsi per ciaspolare con i bambini sono diversi e li riassumiamo in calce a questa pagina.

Si punta l'attenzione, in questa prima settimana, su una ciaspolata da fare con i bambini a Madonna di Campiglio, con uno sguardo ben puntato sulle Dolomiti di Brenta.

Destinazione è il lago Nambino.

Perchè è una ciaspolata da fare con i bambini? Perchè arrivare al lago Nambino è tutto sommato agevole - si ciaspola per circa mezz'ora - e perchè si trova un rifugio aperto in cui scaldarsi e ristorarsi.
E poi perchè una ciaspolata al lago Nambino regala la magia di un lago ghiacciato sul quale - in condizioni di sicurezza - si può camminare ed attorno al quale si può giocare nella neve fresca.

Il dettaglio della ciaspolata è raccontato qui: www.ciaspole.net/itinerari1/trentino/ciaspole-nambino.htm

Due cose da tener presenti: la ciaspolata è facile e priva di particolari pericoli ma è bene evitare, qualora i bollettini segnalino pericolo, di fare il periplo del lago. Nell'inverno 2020, infatti, sul versante nord si è abbattuta una valanga spontanea che solo per caso non ha travolto nessuno. Meglio stare al sicuro, sul lato del rifugio o a valle del lago, lontani dai ripidi pendii settentrionali.
Altro aspetto da considerare: nel cuore dell'inverno le ore di luce sul lago Nambino sono poche, è preferibile esser qui attorno all'ora di pranzo per godere del sole, oltre che della neve!



Ecco le altre ciaspolate per bambini presenti sul sito www.ciaspole.net

VALLE D'AOSTA
- Val Ferret: il percorso, in piano, merita di essere percorso dai più piccoli che qui possono scendere dallo zaino portabebè e muovere i primi passi sulla neve; possono essere trascinati su uno slittino, possono giocare nella neve fresca accanto alla traccia battuta. La ciaspolata si svolge nei dintorni di Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco.

PIEMONTE
- Pian della Mussa: il percorso di accesso da Balme, in val d'Ala, al Piano, sulla destra orografica, è suggestivo, in particolare se la neve ammanta ancora gli abeti l'atmosfera è davvero fiabesca. Giunti al piano, poi, i bambini possono sbizzarrirsi in sicurezza nella neve fresca. Frequente l'incontro con gli stambecchi.
- Alpe Devero: la facile ciaspolata a Crampiolo può essere la scusa per conquistarsi una merenda agrituristica. La leggenda del vicino lago delle Streghe può incuriosire!

LOMBARDIA
- verso l'incantato alpeggio di Prabello, percorso facile, un rifugio aperto, la possibilità di slittare qua e là lungo la traccia (anche se non per l'intero percorso di rientro). Si parte dalla diga di Campo Moro, in val Malenco
- Conca del Mortirolo: evitando il giro ad anello, lungo e a tratti ripido, si può percorrere l'antica mulattiera del Mortirolo e fermarsi nella conca ai piedi del passo. Un posto ideale per giocare e c'è una bella discesa da fare con lo slittino. Ai bambini che frequentano già le elementari fate vedere il Ponte Romano!
- Case di Viso: facilissima ciaspolata e possibilità di giocare in neve fresca e rientrare in slittino (mancano però rifugi aperti). A due passi da Ponte di Legno.
- Val Grande: un po' lunga ed impegnativa per chi porta i bambini nello zaino e meno possibilità di slittare, ma il pianoro di malga Val Grande è un palcoscenico indimenticabile per godere della neve fresca!
- al rifugio Parafulmine nel cuore delle Orobie Bergamasche.
- dai dintorni di Sondalo alla fiabesca val di Rezzalo, in Valtellina.
- da Arnoga (vicino a Bormio e Valdidentro, in Valtellina) fino all'agriturismo Caricc, in val Viola.
- da Santa Caterina Valfurva alle malghe dell'Ables.
- un po' in quota e più avventuroso, dal passo d'Eira al Crap de la Paré, o comunque alle sue pendici, a due passi da Livigno.


TRENTINO
-
breve e accessibile, la ciaspolata al rifugio Trivena, in val di Breguzzo.
- la facile ciaspolata a malga Ritorto, con eventuale discesa in slittino, ed eventuale estensione verso Patascoss, magari sulla slitta trainata dai cavalli. Attorno alla malga, una radura innevata invita
al gioco! Siamo nei dintorni di Madonna di Campiglio, affacciati sulle Dolomiti di Brenta
- da malga Fevri si può scendere con lo slittino fino a Madonna di Campiglio! (attenzione ai due attraversamenti delle piste da sci).
- restando in zona Madonna di Campiglio, l'incanto di un lago ghiacciato ricoperto di neve: Nambino!
- appena fuori dal rifugio La Montanara, al cospetto delle Dolomiti di Brenta, sul versante di Molveno, un parco giochi innevato può divertire i più piccoli in un contesto davvero panoramico!
- nella neve fresca tra il passo Predala ed il Corno di Tres, in val di Non
- si scende in slitta anche lungo la valle del Vajolet, dal Gardeccia fino a Muncion, ed in val San Nicolò dalla baita Ciampiè fino ai dintorni di Pozza di Fassa.
- ideale per giocare in neve fresca e fare poca fatica, ai piedi delle Pale di San Martino: val Venegia!

ALTO ADIGE
- Passo Resia e dintorni: la discesa in slittino da malga Resia al parcheggio lungo la strada della Val Roja è divertente e facile. Alla malga merende gustose!
- in val Passiria: verso malga Egger Grub oppure verso Lazins (con una curiosa variante nel bosco).
- facilissimo giretto in Vallunga, una laterale della val Gardena, per prendere confidenza con la neve, senza rischi.
- Rasciesa: raggiunta quota 2000 in funicolare, ciaspolare fino al rifugio Rasciesa, ancora in val Gardena, può essere la scusa per prolungare la discesa in slittino.
- sull'Alpe di Siusi, verso il rifugio Molignon per una bella slittata verso Saltria e per giocare in neve fresca
- velocissima discesa dal rifugio delle Odle al fondovalle della val di Funes. Si richiedono, però, bambini pazienti: la salita dura infatti circa due ore. Il rifugio è davvero invitante ed anche attorno alla struttura tante sculture in legno possono stimolare fantasia e curiosità dei bambini!
- divertente anche scendere da malga Kaserill e malga Gampen, sempre in val di Funes, con percorsi più brevi.
- facile salita, tanti rifugi aperti, neve sicura in cui giocare ed una bella slittata per rientrare: Stofflhutte, sull'Alpe di Villandro.
- in Alta Badia, una ciaspolata per giocare nelle nevi fresche dei prati di Armentara ristorandosi presso un rifugio aperto ed accogliente.
- a Longiarù, la ciaspolata verso Utia Ciampcios (aperta ma solo nel weekend), dove giocare nella neve fresca e scendere poi con una veloce slittata.
- a malga Fane, a due passi da Valles e Rio Pusteria: un alpeggio che sembra uscito dalle fiabe (anche se la storia è tragica) ed una veloce discesa in slittino.
- alla malga Pranter, sopra Vipiteno, per una slittata veloce e sicura! 
- facilissimo percorso tra due malghe in quota e rientro in slittino fino a Racines.
- più spezzettata ma comunque piacevole la discesa in slittino dall'Alpe Nemes al passo Monte Croce di Comelico.
- divertente ma tranquilla la discesa in slittino dal rifugio Tre Scarperi piacerà anche ai più piccoli che fuori dal rifugio troveranno un prato ammantato dalla neve in cui divertirsi (alta Pusteria)!
- ancora in alta val Pusteria, ciaspolata in piano tra le splendide Dolomiti di Sesto: da Sesto al rifugio di Fondovalle (un incanto di neve fresca senza far fatica)
- a Prato Piazza un paradiso di neve fresca per giocare!

VENETO
- Rifugio Città di Fiume: la ciaspolata, breve, può essere un avvicinamento alla montagna in inverno. Giunti all'arrivo, una bella merenda e tanto tempo da dedicare alla neve fresca nei tranquilli prati attorno al rifugio.
- lunga salita fino alla vetta del Monte Piana ma discesa in slittino davvero appagante! I bambini conoscono la leggenda del lago di Misurina?
- la discesa in slittino dal rifugio Palmieri è veloce e divertente: ma la salita è lunga! Solo i bambini più pazienti vorranno "pagare questo prezzo!".
- più spezzettata ma comunque piacevole la discesa in slittino dall'Alpe Nemes al passo Monte Croce di Comelico, si può partire anche dal versante veneto, passando magari per la malga Coltrondo.

Condividi su  -

in collaborazione con